Due attese, e in mezzo la ricerca della verità

Pubblicato il 2019-06-11

Siamo nel 1945, a Barletta, in Puglia. Sullo sfondo la fine della seconda guerra mondiale. La signora Maria ha perso le tracce di suo marito Emilio, partito per combattere sul confine a nord-est.

Dopo essersi rivolta a indovine e soldati che invece dal fronte erano tornati, viene a conoscenza di una particolare agenzia investigativa americana che può aiutarla. La lista di attesa è lunghissima e quando arriva il suo turno, Maria è morta da due anni, novantaduenne.

Inizia così il lungo viaggio alla ricerca dei resti di Emilio, tra tracce e informazioni tramandate da due generazioni e crudeli verità, fino ad arrivare al suo carnefice: Karl, un ex gerarca ora ultra novantenne, senza braccia ma con ancora i gradi da militare appesi alla camicia, ultimo ponte tra due epoche.

«Due Attese», dice Giovanni Marinovich, art director di Edizioni BD, «racconta l’azione sospesa e dilatata della ricerca di una verità. Una verità sepolta dalla guerra che attraversa generazioni, luoghi e tempo. Lacavalla è una voce nuova, con un segno e una scrittura fortemente autoriali che non lascerà nessuno indifferente».

Il libro arriverà in tutte le librerie e fumetterie il prossimo 12 giugno e si aggiunge alla collana BD Next della casa editrice, nata per far conoscere al pubblico i giovani talenti italiani.

Maurizio Lacavalla nasce nell’ottobre 1992 a Barletta, ma vive e lavora a Bologna. Nel gennaio 2016, insieme ad altri tre autori, fonda Sciame, collettivo di fumetti e illustrazione con sede a Bologna.